fotoMayaCamassaL’articolo intitolato E’ una mamma speciale di Maya Camassa, classe I D della Pacuvio, sarà pubblicato nell’antologia dei migliori articoli italiani poiché ha superato la selezione per gli Oscar del giornalismo scolastico.
Lo ha comunicato l’Associazione Alboscuole alla famiglia di Maya nella giornata di mercoledì 6 luglio 2016. Grande soddisfazione e motivo di orgoglio naturalmente per Maya Camassa che ama scrivere (in questo anno scolastico si è cimentata nella scrittura di diversi articoli, fra gli altri quello per il concorso La musica nel cuore di Repubblica@scuola), per la famiglia, per la Dirigente Scolastica Elvira D’Alò, la docente di lettere della classe 1 D Rosanna Calogiuri (i cui occhi lucidi, per la commozione, nel leggere l’articolo di Maya, ricorda perfettamente chi scrive), e il consiglio di classe tutto.

Di seguito l’articolo premiato di Maya:

E’ una mamma speciale

“Buongiorno amore, cosa hai fatto oggi a scuola” che compiti hai? Mangia, bevi, sbrigati…..E buonanotte amore” queste sono alcune delle parole di mia madre che vorrei sentire per tutta la vita. La mia mamma si chiama Valentina e ha quasi quarantotto anni. E’ molto allegra e ironica; è dolce e protettiva e non si può dire che non mi sappia accontentare! Ha i capelli lunghi e scalati color “cioccolato”. I suoi occhi sono marroni, così espressivi che guardandola capisco di che umore è; le sue labbra sono carnose e sempre sorridenti. E’ alta e snella e sempre elegante anche quando veste sportiva. Non è una persona che ama mettersi in mostra, anzi, è molto riservata, probabilmente influenzata dal suo lavoro, infatti lei è un revisore tecnico capo della Polizia di Stato.

E’ molto generosa e altruista e, nonostante il poco tempo libero, ha tantissimi amici. Io e mia madre siamo molto simili sia nell’aspetto che nel carattere e condividiamo la maggior parte del nostro tempo in casa e fuori. La ammiro tantissimo anche perché è riuscita a non farmi mancare mai nulla e ad essere sempre presente pur crescendomi da sola da quando avevo solo tre mesi. Ci vogliamo un mondo di bene e ci scambiamo infinite coccole e baci. Come me, adora gli animali e mi aiuta ad accudire il mio gattino Sole. Il suo difetto peggiore è l’impulsività e, quando perde la pazienza, è meglio sparire, anche se le sue urla si sentono fino al quinto piano, e noi abitiamo a pian terreno ….però dopo pochissimo si calma, ci abbracciamo e parliamo.

Non è severa ma non transige su due cose: il rispetto e la lealtà. Lei è tante “cose” in una sola persona: è una mamma speciale! L’articolo di Maya Camassa ha potuto concorrere all’Oscar del giornalismo scolastico di Alboscuole in quanto pubblicato nel giornale scolastico Don Milani alla stampa numero 2 (il numero uno ha ottenuto il premio nazionale Giornalista per 1 giorno nello scorso anno scolastico, in questi giorni invece si è in attesa della decisione della giuria riguardo al numero 2).

Daniela Napoletano